Caffè d'orzo proprietà principali e perché proporlo ai clienti

Il caffè d’orzo è una bevanda dalle tante proprietà benefiche che viene ottenuta da questo cereale tramite l’infusione di orzo tostato e macinato.

Contrariamente al caffè tradizionale, il caffe d’orzo può essere consumato da tutti, anche dai più piccoli, in ogni momento della giornata: infatti, non contiene caffeina né altre sostanze stimolanti.

Per questo, il caffè d’orzo dovrebbe essere sempre presente nell’offerta dei bar, di un punto di ristorazione o di un hotel e proposto come alternativa salutare al caffè, per chi non può consumarlo per motivi di salute e per coloro che cercano una bevanda corroborante e gustosa.

D’altronde, il caffè d’orzo è stato introdotto molto prima del caffè decaffeinato e, quindi, è una bevanda nota e già apprezzata da tante persone.

Caffè d’orzo: proprietà e benefici 

Sicuramente, il caffè d’orzo è noto per l’assenza di caffeina e, quindi, negli anni, fin dal secondo dopoguerra, ha rappresentato un sostituto al caffè tradizionale.

In realtà, le proprietà di questa gustosa e benefica bevanda non finiscono qui, anzi. Il caffè d’orzo è un vero e proprio concentrato di benessere e non ha particolari controindicazioni. Tuttavia, non deve essere consumato da chi soffre di celiachia poiché l’orzo è un cereale che contiene glutine.

In circa 100 gr di caffè d’orzo sono contenuti circa l’80% di carboidrati complessi, mentre in piccola parte sono presenti proteine, lipidi e sali minerali, tra cui potassio e fosforo. L’orzo contiene anche una buona quantità di ferro per cui questa bevanda è indicata anche per chi soffre di anemia.

L’orzo è un cereale ricco di niacina, un aminoacido che regola il metabolismo degli zuccheri e dei grassi. L’assenza di colesterolo, insieme alla sua capacità di tenere sotto controllo i livelli di glucosio, rende il caffè d’orzo adatto anche per chi soffre di diabete. 

Il caffè d’orzo ha proprietà antinfiammatorie e antisettiche, è ideale per stimolare la digestione, e quindi può essere preso anche dopo pranzo, proprio come il caffè tradizionale, inoltre svolge uno spiccato effetto antiossidante. 

Chi soffre di irregolarità intestinale potrà trovare in questa calda bevanda un ottimo alleato per risolvere questi problemi.

Per l’assenza di caffeina e sostanze eccitanti, il caffè d’orzo è un’ottima scelta anche per le donne in gravidanza o durante l’allattamento.

Il caffè d’orzo, quindi, è una bevanda davvero versatile che può essere inserita senza problemi all’interno di qualunque regime alimentare.

Una tazza di caffè d’orzo ha circa 50 kcal, ed è quindi adatta anche per chi vuole tenere sotto controllo il peso, ma ovviamente se si è a dieta è bene limitare il consumo di zucchero. 

Inoltre, una tazza d’orzo può essere consumata da tutti, dai bambini, ma anche dagli anziani, persone in sovrappeso con problemi cardiaci o affetti da malattie del metabolismo.

Come proporre il caffè d’orzo ai clienti 

Per le sue proprietà, l’assenza di caffeina e gli incredibili benefici, il caffè d’orzo non dovrebbe mai mancare. É una bevanda conosciuta e apprezzata, per cui non ha bisogno di presentazioni, ma proporre i giusti abbinamenti è sicuramente una mossa vincente per soddisfare il gusto e suscitare l’interesse dei clienti. 

Sebbene il caffè d’orzo è l’alternativa naturale per chi non può consumare caffeina, una tazza di questa bevanda potrebbe essere la prima scelta da gustare anche per una breve e gustosa pausa.

In questo caso, se si vuole proporre il caffè d’orzo ai clienti, si deve puntare su un’offerta che preveda la consumazione di dessert, come prodotti da forno, dai classici cornetti vuoti o ripieni, ai più moderni brownies e i cupcakes. L’abbinamento caffè d’orzo e crostata, ad esempio, potrebbe essere interessante per un momento di break pomeridiano. 

Scegliendo il caffè d’orzo solubile Almar, inoltre, si potranno offrire anche cappuccini o un gustoso digestivo a fine pasto.

Published at: 09-11-2021